On the seismic behaviour of pile foundations in liquefiable soils

Subhamoy Bhattacharya, Domenico Lombardi

    Research output: Contribution to journalArticlepeer-review

    Abstract

    Negli ultimi decenni, ed in particolare dopo i terremoti di Niigata (Giappone, 1964) e di Anchorage (Alaska, 1964), la comunità scientifica ha rivolto grande attenzione allo studio del comportamento sismico delle opere di fondazione in terreni suscettibili di liquefazione. La ricerca sul tema è in grande espansione, ma ancora le conoscenze non si possono considerare sufficientemente consolidate. Prova ne è la perdurante assenza di risultati codificati o di chiare procedure in ambito normativo. La prima parte del presente lavoro è dedicata ad una revisione dei criteri esistenti in letteratura sui principali meccanismi di collasso che possono interessare le fondazioni su pali nelle condizioni sopracitate, limitatamente al caso di palo singolo. Nella seconda parte dell’articolo sono illustrati in dettaglio i fenomeni della dislocazione laterale e della instabilità euleriana, i quali sono generalmente considerati le principali cause di collasso, particolarmente nel caso di completa liquefazione del terreno. Per entrambi i fenomeni sono suggeriti i possibili metodi di analisi. Successivamente sono illustrate 15 case histories, in cui, per alcuni casi, si sono verificati fenomeni di instabilità euleriana. I risultati confermano che in presenza di pali snelli, soggetti ad elevati carichi assiali, il meccanismo di instabilità rappresenta la principale causa di collasso. A tal fine, viene proposta una procedura semplificata per il calcolo del carico critico del palo singolo in presenza di uno strato liquefacibile. Infine si rileva che, in particolari condizioni, il meccanismo di collasso può essere ben più complesso, in quanto determinato dalla interazione tra meccanismi più semplici. Tali casi ri
    Original languageItalian
    Pages (from-to)23-34
    Number of pages11
    JournalRivista Italiana di Geotecnica
    Volume46
    Issue number1
    Publication statusPublished - 1 Jan 2012

    Cite this